Twitch è una piattaforma gratuita pensata per contenuti live. Si tratta di un social network, aperto a tutti, nato con un focus sui videogiochi e con il tempo declinatosi in un ventaglio più ampio di contenuti, dagli spettacoli musicali alle lezioni di trucco. Nonostante nell’ultimo periodo stia prendendo piede su larga scala, c’è ancora poca informazione sulle sue funzionalità e potenzialità, ma anche sulle restrizioni e i requisiti che impone. 

Non è facile realizzare contenuti di qualità su Twitch ed entrare nel meccanismo dei vari intermediari coinvolti. La verità è che questo social nasce per ospitare contenuti specifici e se questi non vengono realizzati con cognizione di causa, probabilmente non vale la pena utilizzare questo canale. Ecco, quindi, una guida per approcciare da zero a questa piattaforma, comprenderne l’organizzazione e apprezzarne tutte le opportunità.

Qualche coordinata sulla piattaforma

Diamo un’occhiata veloce all’organizzazione della home page e alle sue principali sezioni. Per prima cosa, noterai subito che non è necessario registrarsi per iniziare a guardare le dirette, quindi prendi i popcorn, seleziona la live che ti interessa e divertiti!

Guida all'utilizzo di Twitch: homepage

Al centro dello schermo, la piattaforma propone uno slider con i canali che sono in diretta in quel momento. Puoi farti un’idea dei canali e dei loro rispettivi contenuti grazie alla breve descrizione disponibile, il numero di spettatori e la lingua di trasmissione. Se scorri verso il basso, vedrai altri canali in diretta che potrebbero interessarti, categorie e streamers di tendenza.

Dalla tendina di sinistra, puoi scoprire altri canali consigliati che sono in diretta in quel momento e il relativo numero di visualizzatori. È simile all’interfaccia centrale, ma con meno informazioni (non puoi controllare il video in diretta e conoscerne il contenuto senza cliccarci sopra).

Sul menù in alto, hai a disposizione diverse opzioni. In particolare, nella sezione browse trovi i canali suddivisi per categorie o direttamente quelli che sono in diretta. Sulla stessa interfaccia, hai anche la possibilità di filtrare i contenuti della piattaforma per tag e ordinarli per numero di spettatori o grado di pertinenza ai tuoi interessi.

Guida all'utilizzo di Twitch : browse

Come funzionano le dirette su Twitch

Ogni diretta ha una casella che permette agli utenti di commentare il contenuto live. Nella stessa chat room, gli utenti interagiscono tra loro per fare community, instaurare nuove amicizie e discutere degli argomenti affrontati nella diretta. 

Qui emerge il ruolo dei moderatori, i quali assicurano che la chat soddisfi determinati standard di comportamento e buon costume rimuovendo i post offensivi e lo spam che sminuisce le conversazioni (possono essere facilmente identificati in chat dall’icona con la spada verde che appare accanto al loro nome). I moderatori hanno anche una funzione attiva, infatti partecipano alla live rispondendo agli utenti, lanciando determinate attività usando le cosiddette macro (azioni che verranno ripetute spesso nella live con un suo comando specifico), insomma fungono da coautori del canale

Se scorri verso il basso, puoi trovare ulteriori informazioni sul canale che stai guardando. Qui gli streamer possono condividere i profili che possiedono su altri social network, le loro regole, criteri per donazioni e abbonamenti (su questo metti pure un asterisco, ne parleremo meglio più avanti nell’articolo).

Guida all'utilizzo di Twitch: le dirette

Come dare vita ai tuoi contenuti su Twitch

Dopo esserti registrato e aver personalizzato il tuo canale, dovresti essere pronto per realizzare il vero scopo di questo social: le dirette. Ma prima di iniziare lo streaming live, assicurati di poter soddisfare alcuni requisiti base, in modo che nulla fallisca durante la trasmissione. E allora, quali sono gli elementi necessari per il tuo streaming?

  • Un hardware di alta qualità che ti garantisca ottime prestazioni durante lo streaming;
  • Un microfono per la un’apprezzabile qualità del suono;
  • Una webcam per farti vedere dallo spettatore e migliorare la veicolazione dei tuoi contenuti;
  • Un secondo monitor per vedere il tuo video in diretta in modo da poter verificare che tutto funzioni correttamente;
  • Una buona connessione a internet per assicurare ai tuoi spettatori un’esperienza continuativa e di livello;
  • Un’app di streaming per andare in diretta (OBS Studio è quella più popolare, consigliata anche da Twitch).

Quando avrai tutto pronto, non ti resta che curare gli ultimi dettagli prima di andare live. Configura tutte le informazioni che riguardano la tua diretta: seleziona le varie opzioni di trasmissione, inserisci un titolo accattivante, crea una categoria in modo che possa descrivere al meglio i tuoi contenuti e aggiungi i tag più adeguati a farti trovare dagli utenti.

Guida all'utilizzo di Twitch: dettagli della live

Come ultimo step, avvia il programma OBS Studio e collegalo a Twitch. Una volta connesso, accedi alla piattaforma OBS e scegli la fonte dei tuoi contenuti: un’immagine o un video dal computer, direttamente dalla webcam, ecc. Ci siamo, ora puoi avviare lo streaming e vivere la tua prima esperienza su Twitch!

I vantaggi di Twitch

La popolarità di Twitch è destinata a crescere e sono diversi i motivi per cui non si arresterà facilmente. Prima di tutto la maggior parte dei contenuti su Twitch ha uno scopo formativo/didattico dove esperti di una specifica attività (dal videogaming al makeup) insegnano agli utenti come migliorare le proprie performance. In seconda battuta, non dimentichiamoci che è tutto gratuito e con una spesa pari a zero non solo puoi guardare i contenuti che ti interessano, ma anche relazionarti istantaneamente con la tua community e interagire direttamente con gli streamer durante la loro attività. Ultimo ma non per importanza, Twitch offre ai giocatori più famosi ed apprezzati la possibilità di guadagnare

Infatti, tramite un sistema di partnership simile a quello di altre piattaforme social, gli streamer possono monetizzare attraverso la loro fanbase. Da qui nascono i concetti di bit e abbonamenti. Gli abbonamenti a Twitch sono un pagamento mensile effettuato a partner e affiliati Twitch per consentire agli spettatori di supportare i loro canali preferiti. Gli abbonati ricevono una serie di vantaggi – come emoticon speciali da utilizzare nella chat room di una diretta – mentre lo streamer guadagna una fonte di reddito costante che può aiutarlo a pagare le spese sostenute per mantenere alti standard qualitativi per i suoi contenuti. I bit sono invece delle mini-donazioni, effettuate tramite Amazon Payments o PayPal, da parte degli spettatori delle dirette. Nello specifico, consistono in una valuta virtuale che i giocatori possono spendere sui canali dei loro streamers preferiti mentre Twitch paga ai propri affiliati e partner un centesimo per ogni bit utilizzato, dagli stessi fan, sui suoi canali.

Insomma, le potenzialità di questo social sono davvero infinite, specialmente in questo periodo di restrizioni sulla mobilità e sulle interazioni fisiche. Non ci resta che aspettare per vedere come prenderà piede tra i social addicted… presto scopriremo se si tratta (in termini di popolarità) del prossimo TikTok! 

Iscriviti alla nostra newsletter per non perdere neanche una novità sul mondo dei social media e del digital marketing!

Ottieni maggiori informazioni sulle nostre soluzioni di Customer Engagement e Data Visualization, scarica ora il Company Profile

‌‌

Grazie, tra poco potrai scaricare il company profile