conversioni

Engagement Marketing, consigli pratici per aumentare le conversioni

Nel post precedente sono state presentate alcune regole d’oro per aumentare online e social engagement una volta pianificata la strategia di social media marketing. Dai grandi eventi alle gare sportive, attuare un piano di engagement marketing significa garantire ai brand un sicuro ritorno in termini di impression ed interazioni. C’è però un secondo passaggio da tenere bene a mente, per evitare che lo stesso engagement finisca a vagare libero (ed incontrollato) nei vasti meandri del web. Il processo che porta il partecipante – supponiamo di essere in un ambiente fisico come uno stadio – al touchpoint del brand è quello che viene chiamato conversione all’obiettivo. Questo può ovviamente essere declinato al target della marketing strategy, ma esistono dei principi base che non possono essere ignorati da tutti i professionisti del settore.


Creare una landing page efficace



BMW Roma - Evento di lancio Nuova BMW X3


Gli elementi essenziali che non devono mai mancare in una landing page efficace sono:

  • Attirare l’attenzione e suscitare interesse
  • Stimolare il desiderio di compiere una determinata azione (Call To Action)

Per attirare l’attenzione e suscitare interesse è ad esempio possibile inserire nella landing page un contenuto esclusivo o misterioso come ad esempio un video oscurato. All’utente viene così fornito uno stimolo per compiere una determinata azione al fine di sbloccare il contenuto e visualizzarlo. Compilare una form permette al brand di ottenere – allo stesso tempo – nuove lead, offrendo all’utente un contenuto speciale e/o un premio come ad esempio l’invito ad un evento prestigioso.


Offrire agli utenti sconti e promozioni esclusive



AudiMockup

E’ sempre consigliato ricompensare gli utenti per la loro attività di engagement con gli hashtag di brand. Offrire un premio dopo la condivisione di un contenuto utile al marketing è prassi preziosa per aumentare allo stesso tempo conversioni e lead. Se ad esempio un brand sportivo decide di lanciare un hashtag brandizzato durante una gara, chiunque utilizzi questo hashtag per condividere foto o video può ricevere messaggi promozionali automatici con offerte e sconti per l’attività di sharing. Lo strumento Datalytics Auto-Reply permette ai brand di creare, gestire e programmare l’invio di messaggi automatici verso i profili social di tutti i partecipanti ad una campagna marketing. In questi messaggi è dunque possibile inserire materiale promozionale che offra agli utenti sconti o promozioni per l’avvenuta condivisione di un hashtag.


Sfruttare i maxi-schermi per campagne outdoor e retail



IMG-20170227-WA0004

In particolare durante eventi e campagne speciali, i brand possono sfruttare i touchpoint outdoor e indoor per aumentare la conversione. Trattasi di una strategia particolare che è ovviamente adatta a tutti quei brand che indirizzano la propria strategia di marketing a grandi masse di utenti/consumatori (un brand di calcio o un venditore di beni di largo consumo). Realizzare una campagna di engagement in momenti particolari come la festa di San Valentino significa ingaggiare i clienti e portarli non solo fisicamente, ma anche digitalmente verso un touchpoint. In questo modo il brand è vicino alle persone e dando loro spazio e visibilità ottiene un alto ritorno in termini di fidelizzazione. Un discorso simile a quello che potrebbe attuare un brand che sponsorizza un grande evento sportivo, dal momento che un tifoso presente sugli spalti può effettuare una determinata azione (es. Condividere hashtag dell’evento) per vedersi protagonista in campo su un maxi-schermo outdoor.


Desideri maggiori informazioni e consigli per aumentare le conversioni ai tuoi marketing touchpoint? Contattaci ora per una consulenza gratuita!