Ancora pochi giorni e sarà Estate, la stagione che da sempre vuol dire mare, sole, vacanze. Purtroppo, la diffusione del nuovo coronavirus costringerà gli italiani a rivedere molti piani, sia in termini di nuove abitudini – dal distanziamento sociale agli spostamenti tra regioni – che in termini di disponibilità economica, un fattore che impatterà (e non poco) sul settore turistico in particolare. Non a caso il CEO di Airbnb Brian Chesky ha già annunciato per il 2020 un anno dedicato esclusivamente al turismo nazionale, mentre un sondaggio realizzato da IZI, in collaborazione con Comin & Partners, ha sottolineato come il 93% degli italiani preferirà mete nazionali all’estero. Una percentuale del tutto eccezionale, provocata da un lungo lockdown e da una generale paura ad intraprendere un lungo volo per paesi lontani. Ma anche da una forte flessione nei redditi familiari a causa di diversi fattori, dalla cassa integrazione ad attività economiche che sono tuttora chiuse o in perdita.

Ma la pandemia da COVID-19 non deve portare le aziende a rinunciare alle attività di marketing per l’Estate 2020, anzi! Seguendo alcuni consigli, costituiranno una opportunità unica per riattivare i consumatori, rinsaldare la loyalty ed aumentare le vendite

Le avversità possono rappresentare delle formidabili occasioni: la capacità di adattarsi e di essere flessibile per risolvere un problema è alla base del concetto di resilienza. Anche nel marketing!

1 – E’ arrivato il momento di pensare local e mobile-first!

Dopo mesi di lockdown, la stragrande maggioranza delle persone uscirà di casa, occupando sempre più frequentemente parchi, spiagge, montagna, seconde case. Il concetto di marketing web-based è ormai obsoleto, perché ogni Customer Experience che si possa definire tale deve per forza passare per una ottimizzazione su dispositivi mobile. Non è solo una questione di andare incontro al dispositivo più utilizzato dagli italiani: è la stessa Google che ormai privilegia per il posizionamento in SERP i risultati mobile-friendly, ovvero provenienti da siti e landing page ottimizzate per il mobile. Inoltre, gli italiani resteranno nel Belpaese anche per le vacanze estive: è indubbio che tutti noi conosciamo bene il nostro territorio, almeno quello relativo ai grandi centri urbani. Ecco dunque che bisognerà pensare local, ovvero facendo scoprire al consumatore “quello che ancora non sa”. Dunque lavorando sulla nicchia, sull’experience particolare, sul prodotto adatto ad un utilizzo specifico.

Marketing Strategy tip: sfrutta il canale WhatsApp Business per comunicare direttamente con i tuoi consumatori, da mobile!

WhatsApp Business è un canale efficacissimo per dialogare velocemente – e soprattutto da mobile – con i consumatori, a prescindere da dove siano collegati. Abbiamo già visto su questo blog quanto WhatsApp Business sia limitante per le grandi aziende, perché offre davvero poche funzioni nella modalità app gratuita. Adottare invece una piattaforma di marketing automation basata su WhatsApp rappresenta invece una strategia vincente, perché permette – ad esempio – di creare dei chatbot complessi in grado di simulare una conversazione con l’utente e di fornirgli informazioni, guide, biglietti elettronici, ricevute digitali in maniera semplice, diretta e soprattutto senza contatti fisici con operatori o lunghe attese al centralino. Ma si pensi anche alla possibilità di inviare notifiche e comunicazioni push direttamente sul telefono del consumatore, per attivarlo in qualsiasi momento della giornata ed aggiornarlo su offerte, avvisi, promemoria.

Un esempio pratico di chatbot complesso in grado di fornire velocemente informazioni utili al consumatore, che potrà ad esempio parlare direttamente con l’operatore di un negozio in base alla regione in cui si trova. E’ questo un perfetto esempio di attività che pensa local e mobile!

2 – Pensa a nuove strategie e format di Customer Engagement, completamente digitali!

Nel periodo estivo sarà ancora più massivo l’utilizzo dei social media, ovviamente funzioneranno meno le piattaforme collegate al lavoro (vedi LinkedIn o Twitter) e molto di più quelle più ludiche o comunque legate alla condivisione di contenuti divertenti o rilassanti. Pensiamo ad Instagram, Facebook e il nuovo TikTok che sta letteralmente spopolando soprattutto tra le nuove generazioni. Ma come è possibile sfruttare questo tipo di piattaforme per aumentare Awareness, Engagement e Lead Generation?

Marketing Strategy tip: lancia un contest su Instagram

Con il ritorno alla vita delle persone dopo il lockdown, il momento estivo è perfetto per i contest, soprattutto quelli fotografici che sfruttano la piattaforma Instagram. Momenti di relax in spiaggia, vacanze, ritorni a casa, abbigliamento estivo: tutte basi per uno storytelling concorsuale che inviti i consumatori a condividere foto, video e stories per vincere premi in diverse modalità, che sia Instant Win o con l’utilizzo di una giuria. Inoltre, un contest può essere momento perfetto per le attività di co-marketing o co-branding, ad esempio prendiamo un villaggio turistico che decide di lanciare un contest fotografico su Instagram dove il turista deve scattare una foto sotto l’ombrellone per provare magari a vincere una macchina fotografica subacquea messa in palio da uno sponsor inerente.

Esempio di attività di co-marketing basata su un contest fotografico su Instagram con uno storytelling di viaggio

Marketing Strategy tip: lancia un hashtag specifico “estivo” ed ingaggia i consumatori con sondaggi e votazioni social

Oggi i brand possono creare e lanciare il proprio hashtag tematico per raccogliere diversi UGC (User Generated Content) da riproporre nelle Stories o all’interno del proprio feed. Da qualche tempo è infatti possibile seguire degli hashtag specifici su Instagram, così da trovarsi all’interno del proprio feed delle foto, ma anche effettuare una ricerca per visionare tutti i contenuti che contengono quella determinata parola chiave. Dunque il brand ha la possibilità di creare un suo tag di campagna (appunto per l’estate) e lanciare diverse iniziative di Customer Engagement, tra cui brevi sondaggi e votazioni sempre a tema estivo. I sondaggi – magari rivolti al consumatore sotto forma di quiz – sono attività utile per quegli utenti che sono rilassati, magari anche un pò annoiati sotto l’ombrellone, un pò come le proverbiali parole crociate da fare in spiaggia. Ad esempio, un quiz molto sfidante che termini con l’assegnazione di un punteggio all’utente e anche magari un premio in modalità Instant Win per tutti quelli che sono arrivati alla fine dello stesso quiz.

Altro esempio di attività di engagement basata su Quiz che può essere però risolto solo tramite app, dunque si presta molto al concetto di mobile-first

Vuoi ragionare insieme a noi sulla tua campagna estate 2020?

Ottieni maggiori informazioni sulle nostre soluzioni di Customer Engagement e Data Visualization, scarica ora il Company Profile

‌‌

Grazie, tra poco potrai scaricare il company profile