#DigitalCoffee è la nuova rubrica pensata per offrire uno spazio (virtuale) ai protagonisti della nuova digital economy, dai singoli professionisti all’universo di aziende e startup. Un format di brevi chiacchierate pensato per essere sintetico – il tempo di un caffè, magari lungo – che vuole affrontare i grandi temi dell’innovazione insieme a manager, esperti, makers. Perché nessuno meglio degli innovatori può raccontare l’innovazione che ci aspetta.

#DigitalCoffee è un esperimento sul nostro blog, ed ospiterà chiunque abbia voglia di chiacchierare con noi dei temi più disparati, dal lavoro alle nuove tecnologie. Il format è aperto a tutti, come al tavolino di un bar. Non ci sarà una data fissa di uscita, ma ci sarà una nuova puntata appena nascerà una nuova discussione interessante per i temi della digital economy.

In questa prima puntata: Mauro Vecchio, Chief Marketing Officer di Datalytics, prende un caffè con Francesco Simeone, CEO e Co-Founder di Toratora.

Francesco, il tuo profilo LinkedIn dice di te: CEO e co-founder di Toratora, prima imprenditore indipendente presso Lazio Innova e M Accelerator, quest’ultima esperienza professionale in California, a Los Angeles. Chi è Francesco Simeone e come è arrivato, oggi, a questa nostra chiacchierata in versione digitale

Oggi, a 32 anni, penso che una parte di me sia ancora il bambino sognatore che è cresciuto in una piccola città di provincia. Durante la mia formazione accademica prima e l’ingresso nel mondo del lavoro poi, ho sempre sentito forte il richiamo di libertà e creatività, che si è nel tempo concretizzato in un interesse per l’imprenditoria. In un primo momento questo mi ha portato a Roma, per i miei studi universitari (Business e Management) e, anni dopo, a Los Angeles. Negli Stati Uniti ho imparato tante cose su di me e sul mondo del business e sono finalmente riuscito a dare una forma concreta alle mie aspirazioni. Ho avuto la possibilità di interfacciarmi con il mondo delle startup e confrontarmi con esperti del settore. Ho trascorso 4 mesi da M-accelerator, un acceleratore di startup che mi ha dato la possibilità di capire e sviluppare al meglio la mia idea di business. 

Mi ritengo davvero fortunato ad aver avuto questa occasione, avendo l’opportunità di allenarmi sui Pitch, di conoscere potenziali investitori in eventi di networking, essere seguiti da mentors che sono professionisti di rilievo nel mondo dell’imprenditoria. Tutto il lavoro è stato fatto insieme a colleghi di altre nazionalità, con un continuo scambio culturale, nonché di background accademico. Il fatto di poter vivere in una città come Los Angeles con le sue dinamiche completamente differenti dalle nostre, e soprattutto uno dei cuori pulsanti dell’imprenditoria, ha contribuito fortemente alla mia crescita nel mondo delle startup. In questo senso sento di aver centrato l’obiettivo stesso del programma Torno Subito: ho acquisito conoscenze molto rilevanti che mi hanno dato la possibilità di tornare nel mio Paese e contribuire allo sviluppo del mio progetto con un know-how internazionale. Lo step successivo è stato il percorso di incubazione presso Lazio Innova, incubatore regionale dove abbiamo avviato lo sviluppo della piattaforma che poi ha portato alla nascita di Toratora.

Parliamo di Toratora, una piattaforma online che organizza viaggi a sorpresa in Europa. Vorrei partire dall’inizio: come è nata l’idea e con chi l’hai trasformata in realtà?

La prima idea del progetto nasce nell’estate del 2017 proprio a Los Angeles. Rientrato a Roma ho parlato dell’idea con un amico di vecchia data, Giuseppe De Lauri (Co-Founder e CMO di Toratora) che mi ha detto fin da subito “facciamolo”. A noi si è poi unito Tiziano Ciotti (Co-Founder e CTO di Toratora), che ha fornito l’apporto tecnologico che ancora mancava. per creare una realtà ancora inedita in Italia. Lazio Innova, l’incubatore tecnologico della Regione Lazio, ha fin da subito deciso di investire in questo progetto, una realtà in quel momento inedita in Italia e che ad oggi è attiva su tutto il mercato europeo.

Ho sempre sognato di unire le mie due grandi passioni: l’imprenditoria e i viaggi. Credo che il poter conoscere posti nuovi, alimentarsi di culture diverse, sia un’importante forma di arricchimento. Penso sia stato un processo naturale per me. È stato un processo lungo, difficile e pieno di ostacoli, ma non rimpiango nulla e credo di essere stato fortunato ad incontrare compagni di viaggio che hanno creduto in questo progetto quanto me, con in quali è stato possibile rendere Toratora una realtà importante nel mondo dei viaggi a sorpresa.

Quali sono secondo te i motivi principali che spingono gli utenti a scegliere i vostri pacchetti a sorpresa? Perché un viaggiatore dovrebbe muoversi al buio?

Questo servizio è stato ideato per coloro che amano partire all’avventura, che vogliono vivere un’esperienza diversa, adrenalinica e che amano il gioco. Noi garantiamo sempre un viaggio sicuro, di qualità e soprattutto sorprendente. Oltre alla propensione al brivido, un altro motivo per scegliere i viaggi a sorpresa è il fattore economico: viaggiando al buio si risparmia. Con Toratora, ad esempio, il pacchetto Viaggio a Sorpresa classico – che comprende volo, hotel 3-4 stelle in centro e guida della città – costa solo 179€ per 3 giorni.

La nostra è inoltre una piattaforma di viaggi a sorpresa “esperienziale”. La sorpresa rimane il fulcro, certo, ma la qualità e l’esperienza che l’utente vivrà una volta giunto a destinazione è fondamentale per noi. Vogliamo che il nostro viaggiatore viva la città a pieno, in tutte le sue sfaccettature. Nei nostri pacchetti è sempre compresa una guida creata ad hoc per quella specifica persona, per rendere l’esperienza con Toratora davvero unica.

Come si definisce il vostro mercato di riferimento? Toratora è una piattaforma online, ma anche un tour operator…

Il nostro settore di riferimento è quello del Mistery Travel, un mercato che sta prendendo sempre più piede in Europa. Come spesso accade per le novità digitali, anche questa arriva dagli Stati Uniti. Toratora è una piattaforma online ad alto valore tecnologico e allo stesso tempo agenzia di viaggio e tour operator. In questo modo siamo riusciti ad unire i vantaggi di una piattaforma digitale (tariffe migliori, velocità di prenotazione, bacino di utenti molto più grande) e la qualità di un’agenzia di viaggio (partnership con voli, hotel sul territorio, attività etc).

Inevitabilmente, parliamo di Covid-19: la pandemia ha di fatto bloccato interi ecosistemi economici, tra questi il turismo. Leggevo i dati del WTTC, che parlano – in Europa – di 13 milioni di posti di lavoro persi e una diminuzione del PIL di oltre 700 miliardi. Come si supera tutto questo? Airbnb ha provato le esperienze digitali e l’uso delle abitazioni per lo smart-working. Come state gestendo la crisi?

Ahimè il covid ha davvero minato tanti ecosistemi economici e il turismo purtroppo è uno dei più colpiti. Sono fiducioso che siamo prossimi alla fine di questo brutto periodo, i vari vaccini e le varie cure aiuteranno e torneremo presto alla normalità. Noi di Toratora stiamo seguendo con estrema attenzione tutti gli aggiornamenti che arrivano dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo in modo da avere la certezza di poter garantire a tutti i nostri viaggiatori un’esperienza totalmente sicura.

Crediamo che il viaggio debba essere un momento di gioia e spensieratezza e per questo abbiamo messo a punto ogni soluzione possibile per garantire ai nostri viaggiatori un viaggio sicuro, sia sotto il profilo sanitario, sia per l’eventuale richiesta di rimborsi. Toratora è particolarmente attenta alla sicurezza dei suoi viaggiatori ed è per questo che seleziona solo partner che possono assicurare il massimo rispetto delle norme igienico sanitarie. Le strutture che fanno parte dei pacchetti di viaggio a sorpresa Toratora vengono sanificate quotidianamente e il personale che vi lavora è sottoposto a costanti controlli sanitari. Inoltre, con l’assicurazione Toratora – selezionabile durante il processo di prenotazione a soli 6€ in più – nel caso in cui il viaggio dovesse essere annullato si ha una garanzia di recuperare la penale applicata per la rinuncia al viaggio in conseguenza di eventi quali, ad esempio, un infortunio o una malattia.

La nostra polizza viaggio inoltre prevede il rimborso dei biglietti (aerei o di navigazione) che sono stati acquistati direttamente, anche tramite internet, anche in caso di annullamento da parte delle compagnie e i nostri voucher regalo hanno validità 2 anni.

Toratora ha introdotto nuove soluzioni che permettano ai clienti di viaggiare nonostante la pandemia in corso?

Anche noi abbiamo agito di conseguenza avvicinandoci a quelle che sono in questo momento le esigenze e anche le paure delle persone. Per questo motivo abbiamo integrato la nostra offerta con nuovi pacchetti, pensati appositamente per le particolari esigenze di sicurezza di questo periodo: Viaggio in Italia e Toratora Jukebox.

Viaggio in Italia è un viaggio a sorpresa speciale, pensato appositamente per permettere a tutti di scoprire tantissime meravigliose località italiane. È possibile scegliere se godersi sole e mare in spiaggia o se vivere l’esperienza escursionistica e gastronomica di una città o di un borgo. Inoltre viene data all’utente la possibilità di scegliere come muoversi, se autonomamente oppure in aereo o in treno prenotati da noi.

Il 15 settembre abbiamo lanciato Toratora Jukebox, un pacchetto pensato per chi è curioso di provare i viaggi a sorpresa, ma vorrebbe maggior controllo sulle destinazioni. A differenza del viaggio a sorpresa classico, in cui è possibile “scartare” le destinazioni che si preferisce evitare, con Toratora Jukebox sarà possibile “aggiungere” le mete preferite al proprio viaggio a sorpresa, semplicemente selezionandole tra quelle presenti nella lista. Toratora Jukebox è anche il modo migliore per risparmiare: infatti più mete vengono aggiunte alla selezione e più il prezzo finale si abbassa, arrivando fino a 199€ per due notti in hotel 4 stelle in Europa.

Con Toratora il viaggio diventa un'esperienza ancora più divertente 😮Da oggi parte Toratora Jukebox, il nuovo servizio…

Geplaatst door Toratora Travel op Dinsdag 15 september 2020

E nel lungo periodo – diciamo al giugno 2021 – potremo tornare a viaggiare in Europa e nel resto del mondo? E’ possibile fare delle previsioni in ambito turismo?

Negli ultimi mesi ci siamo tutti adattati a nuove modalità di comportamento che investono tutti gli ambiti della nostra vita, dal lavoro agli hobbies. Questo ovviamente si applica anche ai viaggi. Che non significa fermarsi, ma per l’appunto, adattarsi. Quest’estate i nostri viaggiatori hanno comunque potuto vivere i posti più sicuri in Italia e in Europa. 

Partendo da questo presupposto, siamo fiduciosi che il prossimo anno torneremo a viaggiare ancora di più. Ormai abbiamo imparato a conoscere meglio la pandemia e i suoi rischi, e a vivere a pieno le nostre vite con una nuova consapevolezza. Siamo ottimisti per il 2021, soprattutto per il tanto atteso vaccino, e siamo convinti che il mercato si riprenderà in buona parte.

Vorrei chiudere con un’ultima domanda sulla tua esperienza da imprenditore e startupper: il momento più difficile e quello più bello del tuo percorso professionale?

Posso dire con certezza che il momento più bello e quello più difficile li abbiamo vissuti nello stesso momento, all’inizio di quest’anno. La prova di fiducia più appagante  che abbiamo ricevuto – e il segno concreto che stavamo andando nella direzione giusta – è stato l’investimento che abbiamo ottenuto quest’anno. Nexsecutive, società con significative esperienze di successo in startup innovative, ha creduto nel nostro progetto e non ha mai smesso di supportarci, tanto da aver firmato l’accordo durante il picco dell’emergenza Covid-19.

Da imprenditore nel mondo delle startup penso che le sfide possano essere viste in due modi: come ostacoli o come input. Io e il mio team abbiamo sempre scelto il secondo modo. Non c’è niente di più gratificante del trovare soluzioni creative per far crescere le nostre idee insieme ai sogni degli altri.

Grazie, Francesco. Ci ritroviamo nel digitale!

Vuoi chiacchierare con noi di economia ed innovazione digitale?

Ottieni maggiori informazioni sulle nostre soluzioni di Customer Engagement e Data Visualization, scarica ora il Company Profile

‌‌

Grazie, tra poco potrai scaricare il company profile