L’intervista di oggi darà seguito ad una rubrica cominciata a gennaio, un ciclo di post dedicato al cuore pulsante della nostra azienda: il team Datalytics. La scorsa puntata abbiamo parlato con il nostro CEO e Co-Founder Davide Feltoni Gurini, abbiamo fatto un bilancio dell’anno appena concluso e, guardando ai punti di forza e debolezza, raccontato gli obiettivi per questo 2021.

Oggi conosciamo Marco Caruso, CTO e Co-Founder di Datalytics.

Ciao Marco, per cominciare, di cosa ti occupi?

Sono Co-founder e Chief Technology Officer di Datalytics, in parole povere mi occupo di ideare nuovi prodotti ed evolvere architetturalmente e tecnologicamente quelli esistenti

Dedico molto tempo alla pianificazione e alla revisione degli sviluppi riguardanti i prodotti, ma la mia passione è lo sviluppo vero e proprio. Amo sporcarmi le mani con il codice, non riuscirei a farne a meno, e mi permette concludere ogni giorno soddisfatto e appagato per il mio lavoro.

Un’altra parte importante del mio lavoro sono i meeting. Quasi quotidianamente organizziamo riunioni di brain storming e R&S per proporre soluzioni innovative, durante le quali ho l’occasione di lasciare libero spazio alle idee e alle critiche di tutti i colleghi del Team di Sviluppo. Sono parte di un team dinamico e proattivo di cui vado molto fiero.

Dalle tue parole si percepisce la passione che hai per il tuo lavoro, che bello! In quale valore di Datalytics ti identifichi maggiormente?

Di valori ce ne sono tanti, è difficile rispecchiami in uno solo. Posso dirti che ciò che apprezzo di più in Datalytics è la condivisione e il team working

Sono molte le volte in cui chiedo aiuto al Team, sia a livello tecnico che organizzativo. È impossibile che svolga in completa solitudine il mio lavoro, ho molta considerazione del mio team e loro di me, mi interfaccio loro in qualunque situazione e questo mio approccio, nel corso degli anni, ha creato un rapporto semplice senza differenze di posizione. Chiedere aiuto ad un collega o a me, CTO, è semplice e spontaneo allo stesso modo.

A tuo parere Marco, quale elemento esclusivo differenzia Datalytics dai competitor?

Ad oggi Datalytics offre prodotti che individualmente è possibile trovare in competitors diversi. Il nostro USP è la componente real-time, punta di diamante di tutti i prodotti. Inoltre, la nostra azienda si differenzia senz’altro per rapidità ed elasticità. Siamo innovativi e sempre un passo avanti rispetto i competitors, abbiamo voglia di fare, produrre e questo nel mercato conta tanto.

Vuoi dirmi il case study o il prodotto che preferisci?

Sicuramente Engage per la varietà di applicazioni che può avere. Può essere utilizzato per semplici Landing Page o per Contest avanzati con algoritmi di Instant Win o per dashboard fighissime per gli Executive e Analyst.

È una soluzione tech dalla potenzialità enorme.

In quanto Co-Founder, vuoi darci un’anticipazione su quali progetti ci saranno nel futuro di Datalytics?

Il progetto più grande è quello di crescita. Siamo un’azienda giovane e dinamica, vogliamo ingrandire il nostro team e, soprattutto, espanderci in altre Countries.

Devo dire che il nuovo prodotto Datalytics Whatsapp Enterprise ha aperto grandi prospettive e sono certo ci permetterà di far decollare anche gli altri prodotti che offriamo.

Bene Marco, è tutto.

Ti ringrazio per la tua disponibilità e rinnovo a tutti voi l’appuntamento alla prossima settimana per conoscere un altro membro del team Datalytics!

Ottieni maggiori informazioni sulle nostre soluzioni di Customer Engagement e Data Visualization, scarica ora il Company Profile

‌‌

Grazie, tra poco potrai scaricare il company profile